CATALOGNA INDIPENDENTE! LE REAZIONI NEL MONDO

La situazione in Catalogna sta precipitando. Ne abbiamo già parlato qui http://italiaeilmondo.com/2017/10/10/lora-x-della-catalogna-lultimora-di-puigdemont-di-giuseppe-germinario/ e qui http://italiaeilmondo.com/2017/10/02/cataluna-libre-ovvero-il-mistero-teologico-di-peppa-pig-di-roberto-buffagni/  Alla dichiarazione di Indipendenza del Governo Catalano, segue la sua destituzione ad opera del Governo Spagnolo. Il 21 dicembre si terranno nuove elezioni per eleggere il nuovo parlamento catalano. La dichiarazione appare sempre più la forzatura di un gruppo dirigente ormai trascinato dagli eventi e privo di margini di manovra. L’iniziativa non sembra nemmeno godere del sostegno della gran parte della popolazione, lasciando Puigdemont nudo, rispetto al suo europeismo non corrisposto, ed esposto alle pressioni più radicali, votate al disastro. Dal punto di vista del Governo Centrale, tuttavia, la situazione non è delle più rosee; soprattutto nel caso dovesse protrarsi la crisi. La crisi catalana arriva proprio e non a caso nel momento in cui si cerca di ricomporre i conflitti con altre comunità nazionali presenti nel territorio con la concessione di ulteriori prerogative alle comunità locali. La condizione di debolezza economica e di dipendenza politica non rendono molto credibile l’appello all’unità nazionale. Le reazioni all’estero non si sono fatte attendere e tutte, almeno ufficialmente, sono di sostegno al Governo Spagnolo. La più decisa mi pare quella del Governo degli Stati Uniti, in particolare di Trump e Tillerson. Sarà interessante verificare i comportamenti e il dibattito che si svilupperanno alla luce del conflitto, inedito nelle modalità e nella virulenza, che continua ad imperversare negli Stati Uniti.

Qui sotto il link della dichiarazione https://www.state.gov/r/pa/prs/ps/2017/10/275136.htm e la traduzione:

Gli Stati Uniti godono di una grande amicizia e di una partnership duratura con una nostra alleata della NATO; la Spagna. I nostri due paesi collaborano strettamente per promuovere le nostre priorità in termini di sicurezza ed economia. La Catalogna è parte integrante della Spagna e gli Stati Uniti appoggiano le misure costituzionali del governo spagnolo per mantenere la Spagna forte e unita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *